Cartepiante_img09

Milano nel 1906, Stabilimento A. Vallardi, Milano (245 x 205 mm), in Luca Beltrami et alii, Milan 1906, Imprimerie Umberto Allegretti, Milan [1906]. Biblioteca Nazionale Braidense, Milano.

Nella miriade di cataloghi, guide, giornali e riviste che accompagnano l’Esposizione Internazionale del Sempione del 1906, si inserisce anche un’abbondante produzione cartografica, pensata sia a corredo delle pubblicazioni sia come prodotto autonomo. Milano nel 1906 è inserita al frontespisizo della guida omonima (nella traduzione francese), tra i cui autori figura principalmente Luca Beltrami. Pubblicata da Allegretti, la mappa è stata però stampata da Antonio Vallardi e testimonia della sua specializzazione in campo cartografico, richiesta, come in questo caso, anche da altri editori. Vengono segnalate, pur senza particolare enfasi grafica, le due sedi dell’esposizione: al Parco Sempione in prossimità dell’Arena e, con disegno parziale, nella nuova Piazza d’Armi (futura area della Fiera Campionaria). Sottotraccia, appena leggibili, affiorano gli ampliamenti previsti dal Piano Beruto; la grafia e i colori anticipano modi di rappresentazione che saranno normalizzati nei decenni seguenti.
Diversa è la pianta Milano, foglio ripiegabile, inserito in una guida in francese, stampato a Como, e “sponsorizzato” dalla ditta Giani, produttrice di Copertoni Impermeabili nonchè dagli “alberghi mobigliati” (hotel meublé) della Società Milanese Alloggi. La città esistente e la città futura sono praticamente indistinguibili per quanto riguarda la nitidezza, colore e spessore delle linee, mentre i luoghi e le strutture dell’Esposizione acquistano pieno risalto. Chiaramente individuabili sono le linee tranviarie (all’epoca tutte elettrificate) e le linee ferroviarie, ovvero il sistema della mobilità in città e nel territorio, giustamente evidenziato per i visitatori e in sintonia con un evento espositivo che, attraverso l’apertura del tunnel del Sempione, celebrava l’idea stessa delle comunicazioni e del dinamismo. Gli “alberghi mobigliati”, indicati con una stelletta sulla mappa, sono tutti localizzati al di fuori della cerchia dei Bastioni.