orari turni guardia di finanza

Per puro esercizio di critica si noti che il “di norma” utilizzato dal D.P.R. Guardia di Finanza. Sembrerebbe quindi che il D.Lgs. 395/1995, invece, al comma 6 e 7, recita: “6. N. 548/170-1950 in data 16.01.1991, diramata fino a livello Comando di Corpo (compreso). Il risultato è che il D.P.R. La possibilità di orario flessibile per le Forze di Polizia venne astrattamente introdotta dall’art. E’ evidente che un’organizzazione ha necessità di avere regole certe e omogenee per tutti i suoi appartenenti. Assolti con formula piena dall’accusa di truffa ai danni dello Stato. Tale specifica circostanza non viene tenuta in considerazione neanche in relazione al modulo organizzativo[3] su sei giorni, generalmente da adottare nell’ambito dei reparti e/o articolazioni che offrono costante operatività durante tutto l’arco della settimana e della giornata. è più elastico della circolare. Perché fissare obbligatoriamente due rientri pomeridiani di tre ore cadauno se il Decreto ne ammette una durata diversificata fino al completamento delle prestazioni lavorative giornaliere? Le esigenze del personale, definite legittime e degne di essere adeguatamente contemperate a quelle di servizio, di fatto sono messe in un angolo alla mercé del comandante di reparto o suo delegato, che può, sì concedere una flessibilità dell’orario di lavoro ordinario, ma non può discostarsi, ad esempio, dal modulo organizzativo utilizzato dall’articolazione in cui fa servizio il militare che richiede la flessibilità né, tantomeno, variare la durata giornaliera del turno. “7. Si potrà obiettare che il Decreto fa espresso riferimento alle “attività operative specificamente istituzionali”, ma è altrettanto vero che la circolare del Comando Generale non fa assolutamente menzione delle indicazioni di non applicabilità rese dal Decreto. Il perché è molto semplice: senza usufruire del pasto l’orario di lavoro è complessivamente di nove ore e quindici minuti (comprensivo del periodo obbligatorio previsto per l’adeguata pausa), mentre se si usufruisce del pasto la permanenza sul luogo di lavoro è di ben dieci ore (nove di lavoro e una di pausa). Che orario di “lavoro”, “d’obbligo settimanale”, “ordinario” e “straordinario” ha, un finanziere che lascia gli ormeggi del porto della ordinaria sede di servizio, per navigare per trenta o più ore consecutive ed essere rischierato in un porto italiano – o estero- per 15/20/30 giorni consecutivi? Questo è feedback cha abbiamo ricevuto e che non possiamo tacere. 25 e 26 del D.M. La differenza con gli altri istituiti che consentono al militare di assentarsi legittimamente dal servizio è costituita dalla circostanza che il riposo programmato non abbatte le ore di servizio da svolgere in quella determinata giornata, ma ne consente l’esecuzione in uno o più giorni successivi nell’arco della stessa settimana lavorativa. Chiaramente non sono le 9 o 10 ore di lavoro che spaventano, ma è la ratio del modulo organizzativo, così come disciplinato dalla circolare del Comando Generale, che è in antitesi con turni così lunghi. Il confronto delle due definizioni, della circolare e dal testo del D.P.R., rende subito l’idea che siamo difronte a due diversi orizzonti. Il comma 5 dell’art. Non credo ci siano bisogno di descrizioni particolarmente diffuse per un Corpo come la Guardia di Finanza. Dunque la normativa primaria defini-sce solo l’entità dell’orario su base set-timanale, mentre bisogna fare riferi- edizione 2016. 45 e 47 del D.P.R. Sembrerebbe quindi che il D.Lgs. La versione Pro (che crea una chiave per bloccare tutte le caratteristiche) è in vendita al prezzo di 0,75 euro. Ove l’Amministrazione articoli l’orario di lavoro su cinque giorni settimanali, esso si attua di norma con la prosecuzione delle prestazioni lavorative nelle ore pomeridiane; le prestazioni pomeridiane possono avere durata diversificata fino al completamento dell’orario d’obbligo.”. Di conseguenza basterebbe prevedere, disciplinandole con norme interne, altre possibili attività di servizio da espletarsi con turni di 24 ore, alla stessa stregua dell’ufficiale e sottufficiale di servizio. Che orario di “lavoro”, “d’obbligo settimanale”, “ordinario” e “straordinario” ha, un finanziere che lascia gli ormeggi del porto della ordinaria sede di servizio, per navigare per trenta o più ore consecutive ed essere rischierato in un porto italiano - o estero- per 15/20/30 giorni consecutivi? Il titolare della Rsa dovra’ mettere in regola il personale impiegato e pagare una multa di 130mila euro. Purtroppo l’incapienza di fondi necessari per soddisfare completamente le necessità del Corpo, permette il ricorso a tale indennità a percentuali residuali e risibili rispetto alle reali esigenze. Bisognerebbe chiarire se tale istituto è vigente oppure no, per le evidenti e sostanziali ripercussioni che esso ha nella pratica applicazione della nuova circolare. La nuova circolare[1] che disciplina l’orario di lavoro nella Guardia di Finanza, a pochi giorni dall’entrata in vigore (il 2 maggio 2016), è risultata una sorta sudoku per far quadrare i conti tra gli orari da programmare, quelli da eseguire e le esigenze del personale. Ma perché si è arrivato a tanto? Vediamo come è disciplinato tale istituto. (RP). d) Nomi di località, possibilmente vicine alla sede della caserma, teatro di fatti d’arme, nei quali la Guardia di finanza si sia distinta, o di operazioni di soccorso a favore delle popolazioni civili prestate in occasione di calamità pubbliche. “7. Ove l’Amministrazione articoli l’orario settimanale con criteri di flessibilità, esso si attua di norma in fasce temporali entro le quali è consentito l’inizio e il termine delle prestazioni lavorative giornaliere.”. orari: dal lunedì al giovedì 8.00 - 12.00 e 13.00 - 18.00, venerdì 8.00 - 12.00. sede: via Maello, 15 telefono e fax: 0424 34555 - numero verde di pubblica utilità 117 e-mail: Allora ci si chiede: è possibile che i riferimenti normativi[2] citati nella circolare siano così stringenti da non lasciare margini di manovra? La differenza con gli altri istituiti che consentono al militare di assentarsi legittimamente dal servizio è costituita dalla circostanza che il riposo programmato non abbatte le ore di servizio da svolgere in quella determinata giornata, ma ne consente l’esecuzione in uno o più giorni successivi nell’arco della stessa settimana lavorativa. ecc., difficilmente interrompibili. Il quadro normativo che modella l' orario di lavoro, la 0383-45666. è più elastico della circolare. E’ altrettanto vero che non è percorribile la stesura di una disciplina che stabilisca, nel dettaglio, tutti i possibili turni/esigenze degli altrettanto possibili impieghi del personale. La circolare, infatti, stabilisce che il modulo organizzativo su cinque giorni trova generalmente adozione nei Reparti che svolgono attività amministrativa ed addestrativa, nonché nei Reparti operativi con riferimento al personale impiegato in servizi che non richiedano necessariamente un impegno continuativo nell’intero arco della settimana e della giornata. Vediamo come è disciplinato tale istituto. non fissa la durata del turno, che deve essere continuativo, ammettendo, se pur implicitamente, possibili turni di durata diversa da quella media giornaliera (6 ore). La differenza con gli altri istituiti che consentono al militare di assentarsi legittimamente dal servizio è costituita dalla circostanza che il riposo programmato non abbatte le ore di servizio da svolgere in quella determinata giornata, ma ne consente l’esecuzione in uno o più giorni successivi nell’arco della stessa settimana lavorativa. Il comma 5 dell’art. Trova gli orari di apertura e di chiusura per Guardia Di Finanza a Corso IV NOVEMBRE. 25 e 26 del D.M. 25 e 26 del Regolamento di servizio interno della Guardia di Finanza non ammette turni di 24 ore, al netto di quelli espressamente indicati nello stesso articolo 26 (recante Durata e computo dei servizi interni di caserma), ovvero ufficiale e sottufficiale di servizio. E vediamo perché. Ad onor del vero non è così. 395/95 recante “Recepimento dell’accordo sindacale del 20 luglio 1995 riguardante il personale delle Forze di Polizia ad ordinamento civile (Polizia di Stato, Corpo di Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale dello Stato) e del provvedimento di concertazione del 20 luglio 1995 riguardante le Forze di Polizia ad ordinamento militare (Arma dei carabinieri e Corpo della Guardia di Finanza)”; Art. 12 ("Diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali") specifiche garanzie per il contribuente nel caso in cui la sua attività sia sottoposta a ispezioni e verifiche contabili da parte degli uffici dell'amministrazione finanziaria e della Guardia di Finanza. Inoltre, sempre a titolo di esempio, la neo circolare non ha risolto i problemi, peraltro mai neanche veramente affrontati, delle attività connesse all’impiego operativo del personale del comparto aeronavale in turni, missioni ed attività sempre più diversificati e non altrove normati. Croce Rossa Italiana ­ Pronto intervento emergenza sanitaria Tel. Prima dell’entrata in vigore della nuova circolare, ad esempio, era possibile ricorrere all’istituto del riposo programmato di servizio[4](RP). 66/2003 possa essere adottato, per esclusione, a quel personale, così come indicato testualmente nella circolare, che presta servizio presso quei reparti che svolgono attività amministrativa ed addestrativa, nonché presso quei reparti operativi con riferimento al personale impiegato in servizi che non richiedano necessariamente un impiego continuativo nell’arco della settimana e della giornata. Un'altra tragedia colpisce le forze dell'ordine. 45 del D.P.R. La circolare, infatti, stabilisce che il modulo organizzativo su cinque giorni trova generalmente adozione nei Reparti che svolgono attività amministrativa ed addestrativa, nonché nei Reparti operativi con riferimento al personale impiegato in servizi che non richiedano necessariamente un impegno continuativo nell’intero arco della settimana e della giornata. Ancora una volta, come nel caso della flessibilità, a rimetterci è solo il militare. Polizia Locale Piazza della Vittoria, 11 - 27050 Pancarana Tel. La stessa circolare precisa che a tale personale si applica il modulo organizzativo su cinque giorni. Ma non bisogna andare lontani: restiamo in Italia. Impianti di carburante. Le esigenze del personale, definite legittime e degne di essere adeguatamente contemperate a quelle di servizio, di fatto sono messe in un angolo alla mercé del comandante di reparto o suo delegato, che può, sì concedere una flessibilità dell’orario di lavoro ordinario, ma non può discostarsi, ad esempio, dal modulo organizzativo utilizzato dall’articolazione in cui fa servizio il militare che richiede la flessibilità né, tantomeno, variare la durata giornaliera del turno. [3] I moduli organizzativi, da Circolare, sono due: [4] Circolare n. 372041/15 del 16 dicembre 2015 relativa al manuale S.I.Ris. Oggi si verifica, infatti, che uomini e mezzi del comparto aeronavale di proiezione, impiegati in teatri esteri (come ad esempio la Grecia), abbiano un trattamento peggiorativo rispetto ad analoghi servizi svolti in Italia. 45 del D.P.R. [wzslider interval=”4000″ height=”600″] Il canile e i turni Orari di apertura Guardia di Finanza piazzale Carlo Magno 1, 20149 Milano ☎ Numero di telefono Indirizzo Altre offerte nelle vicinanze Guarda ora! Tradizione, professionalità, operatività, servizio per il cittadino: sono fiero di rappresentarla e lavorare per questa Istituzione, che opera in numerosissimi ambiti dell'economia e della finanza… L’orario di lavoro per il personale del-la Guardia di Finanza è fissato in 36 ore settimanali, così come da ultimo disciplinato dall’art.28 del DPR 11.09.2007 n. 170 (contratto di lavo-ro forze di polizia). [5] Circolare n. 109442/12 datata 12 aprile 2012 del Comando Generale della Guardia di Finanza. “orario di lavoro”? Più di 600 pezzi di sushi in vendita senza nessuna autorizzazione né tracciamento e trasportati con un mezzo non idoneo, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Termini Imerese ad Altavilla Milicia. Per il modulo organizzativo su sei giorni, la circolare recita testualmente che “il modulo organizzativo su sei giorni è strutturato su altrettanti turni continuativi giornalieri aventi, di norma, durata di sei ore.”. Gli stipendi, a fronte di orari lavorativi estenuanti erano mascherati da rimborsi spese mai documentati. Purtroppo l’incapienza di fondi necessari per soddisfare completamente le necessità del Corpo, permette il ricorso a tale indennità a percentuali residuali e risibili rispetto alle reali esigenze. Ancora a titolo di esempio, alcune articolazioni non svolgono più i turni di 24 ore perché – è questa l’affermazione più sentita in merito – l’art. ATTUALITÀ GdF I DIVERSI ASPETTI CHE LO CARATTERIZZANO LA SUA PIANIFICAZIONE, IL CALCOLO DELLO STRAORDINARIO IL RIPOSO COMPENSATIVO ED IL BUONO PASTO L’orario di lavoro per il personale della Guardia di Finanza è fissato in 36 ore settimanali, così come da ultimo disciplinato dall’art.28 del DPR 11.09.2007 n. 170 (contratto di lavoro forze di polizia). 395/1995 recita invece “Ove l’Amministrazione articoli l’orario di lavoro su sei giorni settimanali, esso si svolge per turno continuativo, salvo eccezionali e documentabili esigenze di servizio.” Il dispositivo del D.P.R. La circolare del Comando Generale recita: “il modulo organizzativo su cinque giorni è strutturato su altrettanti turni continuativi giornalieri di sei ore, integrati, in prosecuzione, da due rientri di tre ore. [omissis] Il competente Comandante pianificherà i turni assicurando tendenzialmente, in relazione alle esigenze di servizio, un’adeguata ed equa rotazione tra tutto il personale, al fine di garantire un efficace e sereno svolgimento del servizio he tenga adeguatamente conto delle necessità dei militari”. La stessa circolare precisa che a tale personale si applica il modulo organizzativo su cinque giorni. 395/1995, invece, al comma 6 e 7, recita: “6. Orari di apertura Guardia di Finanza Piazza Ristori 16, 50053 Empoli ☎ Numero di telefono Indirizzo Altre offerte nelle vicinanze Guarda ora! ecc., difficilmente interrompibili. 0383-375222 . A solo titolo di esempio, secondo le disposizioni della circolare del Comando Generale non è ammessa una flessibilità, ancorché come evento straordinario, su cinque giorni con turni di 6,8,8,8,6 ore. Il D.P.R. E vediamo perché. Ma sono solo esempi, si potrebbe parlare del SAGF, delle pattuglie, dei cinofili, dei servizi di polizia giudiziaria che comportano pedinamenti, appostamenti, ecc. Senza contare che sempre più frequentemente l’Agenzia Frontex impiega uomini e mezzi in territorio estero, o a bordo di assetti esteri, senza che una precisa e puntuale disciplina regoli tali ormai non nuovi orizzonti di impiego. Se a ciò si aggiunge il concetto dell’orario flessibile, così come indicato dalla circolare, ci si rende conto che non esiste una vera e propria flessibilità perché, ad esempio, non è rimodulabile la durata giornaliera del turno. Geopolitica – Intelligence – Investimenti. 51/2009 recante “Recepimento dell’accordo sindacale per le Forze di Polizia ad ordinamento civile e del provvedimento di concertazione per le Forze di Polizia ad ordinamento militare, integrativo del decreto del Presidente della Repubblica 11 settembre 2007 , n. 170, relativo al quadriennio normativo 2006-2009 e al biennio economico 2006-2007; D.Lgs. 40, 10136, Torino, Piemonte e controlla anche gli altri dettagli, come ad esempio: mappa, numero di telefono, sito web. - di Rosario Leonardo. Il compenso forfetario d’impiego[5] previsto per il personale del Corpo impiegato in esercitazioni o operazioni militari caratterizzate da particolari condizioni di impiego prolungato e continuativo, oltre il normale orario di lavoro, aveva normato ed attenuato i disagi connessi a tali specifici servizi. A solo titolo di esempio, secondo le disposizioni della circolare del Comando Generale non è ammessa una flessibilità, ancorché come evento straordinario, su cinque giorni con turni di 6,8,8,8,6 ore. Il D.P.R. Chiaramente le esigenze di servizio sono prioritarie rispetto alle esigenze dei singoli, ma una buona amministrazione passa anche attraverso la valutazione di tutte le componenti in gioco per garantire livelli di efficienza, efficacia ed economicità diversamente non raggiungibili. Si tratta di un’utility dedicata alla produttività, che permette di gestire in modo preciso gli orari lavorativi, i turni da svolgere ecc. L’art. Lo Statuto elenca all'art. 0383-338000. Il risultato è che i rientri pomeridiani, con modulo organizzativo su cinque giorni, sono solo e soltanto due, con una decisa compressione dell’unico strumento in mano al militare per poter fronteggiare le esigenze personali e familiari: la flessibilità; il modulo organizzativo su sei giorni, invece, permette al comandante di organizzare, applicando la circolare con estrema facilità, turni di durata variabile senza alcuna difficoltà. Il risultato è che i rientri pomeridiani, con modulo organizzativo su cinque giorni, sono solo e soltanto due, con una decisa compressione dell’unico strumento in mano al militare per poter fronteggiare le esigenze personali e familiari: la flessibilità; il modulo organizzativo su sei giorni, invece, permette al comandante di organizzare, applicando la circolare con estrema facilità, turni di durata variabile senza alcuna difficoltà. Tale istituto ammette[va] la programmazione dell’assenza del militare dovuta alla programmazione del proprio servizio settimanale. Di conseguenza basterebbe prevedere, disciplinandole con norme interne, altre possibili attività di servizio da espletarsi con turni di 24 ore, alla stessa stregua dell’ufficiale e sottufficiale di servizio. però non esclude tale possibilità. 45 del D.P.R. Siamo in presenza di un ossimoro: la flessibilità “inflessibile”. per l’orario di lavoro su cinque giorni, nella circolare del Comando Generale è stato traslato nel modulo organizzativo su sei giorni. 66/2003 possa essere adottato, per esclusione, a quel personale, così come indicato testualmente nella circolare, che presta servizio presso quei, La circolare del Comando Generale recita: “. Art. che disciplina l’orario di lavoro nella Guardia di Finanza, a pochi giorni dall’entrata in vigore (il 2 maggio 2016), è risultata una sorta, Allora ci si chiede: è possibile che i riferimenti normativi. Prima dell’entrata in vigore della nuova circolare, ad esempio, era possibile ricorrere all’istituto del riposo programmato di servizio[4] (RP). [5] Circolare n. 109442/12 datata 12 aprile 2012 del Comando Generale della Guardia di Finanza. 2. Intanto si può osservare che è previsto un turno di durata ventiquattro ore consecutive per l’ufficiale e il sottufficiale di servizio, con la semplice deduzione che un servizio di ventiquattro ore non è inammissibile in assoluto. Il risultato è che il D.P.R. Fa la pausa pranzo o il recupero psico-fisico e/o l’adeguata pausa a120 e più miglia dalla costa? su sei giorni lavorativi con altrettanti turni continuativi giornalieri avente di norma durata di 6 ore; su cinque giorni lavorativi con altrettanti turni continuativi giornalieri di 6 ore, integrati, in prosecuzione da due rientri di tre ore. 45 e 47 del D.P.R. I finanzieri in spe possono iscriversi a Ficiesse, Costituisci una Sezione Ficiesse nella tua cittàÂ, - SILF Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri-. Lavoratori costretti a tripli turni, senza riposo alla guida delle ambulanze. Ed ancora, cosa sono le prestazioni lavorative giornaliere, visto che non trovano alcuna definizione nella circolare del Comando Generale, se non il c.d. Fa la pausa pranzo o il recupero psico-fisico e/o l’adeguata pausa a120 e più miglia dalla costa? ... tutti gli altri, ossia i non turnisti svolgono perlopiu' orario di ufficio 8.00-14.00 ma in alcuni uffici viene coperto anche il turno pomeridiano che va dalle Perché fissare obbligatoriamente due rientri pomeridiani di tre ore cadauno se il Decreto ne ammette una durata diversificata fino al completamento delle prestazioni lavorative giornaliere? previsto per il personale del Corpo impiegato in esercitazioni o operazioni militari caratterizzate da particolari condizioni di impiego prolungato e continuativo, oltre il normale orario di lavoro, aveva normato ed attenuato i disagi connessi a tali specifici servizi. Stipendi mascherati da rimborsi spese. Soltanto pochi giorni fa, la vigilia di Natale, un…, In relazione all'articolo pubblicato su Il Tempo disabato 22 novembre dal titolo: «la Marina alla guerra contro…, MARESCIALLO DELLA GUARDIA DI FINANZA SI TOGLIE LA VITA CON LA PISTOLA DI ORDINANZA, LA MARINA MILITARE REPLICA: NON SIAMO IN GUERRA CONTRO LA GUARDIA DI FINANZA, POLIZIA PENITENZIARIA, UN CORPO IN DISFACIMENTO CHE RISCHIA DI MORIRE DOPO 199 ANNI, Terribile scontro tra auto e moto: muore poliziotto straniero, Spaccio in caserma con drug test disposti dal Comandante alterati, Vestiario Polizia, ecco le novità della commissione: Corpetto di protezione balistica (sottocamicia), Fondina, Protezioni esterne per o.p. Turni delle farmacie. Se a ciò si aggiunge il concetto dell’orario flessibile, così come indicato dalla circolare, ci si rende conto che non esiste una vera e propria flessibilità perché, ad esempio, non è rimodulabile la durata giornaliera del turno. su sei giorni lavorativi con altrettanti turni continuativi giornalieri avente di norma durata di 6 ore; su cinque giorni lavorativi con altrettanti turni continuativi giornalieri di 6 ore, integrati, in prosecuzione da due rientri di tre ore. I militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Pavia hanno scoperto un'attività di caporalato ai danni di 54 lavoratori in una cooperativa sociale che si occupa di trasporti in ambulanza. E’ inspiegabile l’estrema rigidità della norma interna rispetto alle indicazioni del Decreto. E’ evidente che un’organizzazione ha necessità di avere regole certe e omogenee per tutti i suoi appartenenti. Si sta verificando, sensibilmente, che il personale con modulo organizzativo su cinque giorni, rinunci al pasto quotidiano nei giorni in cui è programmato il rientro pomeridiano. Ancora a titolo di esempio, alcune articolazioni non svolgono più i turni di 24 ore perché – è questa l’affermazione più sentita in merito – l’art. Non è detto. 395/1995, invece, al comma 6 e 7, recita: “6. [1] Circolare n. 125018/2016 datata 19 aprile 2016 del Comando Generale della Guardia di Finanza – Ufficio del Sottocapo di Stato Maggiore e Affari Generali. della Guardia di Finanza, ne ha accertato il diritto alla fruizione di buoni ... di vettovagliamento l’aver iniziato il servizio almeno un’ora prima dell’orario convenzionale di mensa (ore 12,00-14,00 o 18,00-20,00) e averlo terminato almeno un’ora dopo; ... con il semplice essere comandato a turni di servizio di … L’art. L'orario di lavoro nella Guardia di Finanza è di 36 ore settimanali spalmati su 5 o 6 giorni lavorativi con 1 giorno di riposo settimanale. “orario di lavoro”? OGGETTO: Orario di servizio. Se il reparto o l'articolazione da cui dipendi sono impostati su 5 giorni si lavora in genere dalle 8 alle 17 fino al giovedì, il venerdì dalle 8 alle 12. Art. Intanto si può osservare che è previsto un turno di durata ventiquattro ore consecutive per l’ufficiale e il sottufficiale di servizio, con la semplice deduzione che un servizio di ventiquattro ore non è inammissibile in assoluto. Tale specifica circostanza non viene tenuta in considerazione neanche in relazione al modulo organizzativo[3] su sei giorni, generalmente da adottare nell’ambito dei reparti e/o articolazioni che offrono costante operatività durante tutto l’arco della settimana e della giornata.

Consumo Motore Lavatrice, Meteo Linz Webcam, Metodo Russo Pianoforte Pdf, Nino D'angelo Live 2017 Concerto Completo San Paolo, Frasi Naruto Giapponese, Salvatore Adamo - Non Mi Tenere Il Broncio, Doner Kebab Traduzione, Paesi Vicino Verona Da Visitare, Le Vibrazioni Official Site, Giro D'italia In Diretta, Comune Di Torino Telefono, Sempre E Per Sempre Testo,