finali perse inter

In bacheca anche le finali perse. L’Inter a Milano vinse per 2-1, ma non bastò. Qualche anno più tardi, la sfida si ripropose. Il trofeo sembra destinato a tornare in Italia quando Mazzola porta l'Inter in vantaggio trasformando un rigore dopo sette minuti della finale di Lisbona. TUTTE LE FINALI DISPUTATE DALLA JUVENTUS (SOLTANTO PARTITE UFFICIALI) Vedi tutti i tabellini. Poco più tardi, Lippi fu esonerato e sostituito da Tardelli. Da Madrid 1957 a Cardiff 2017, sono 60 anni che le squadre italiane sognano e vincono, si disperano e perdono nell'epilogo della Coppa dei Campioni prima e della Champions League poi, con 25 finali raggiunte. Il calcio di rigore di Lukaku ha messo la gara sui binari dei meneghini, poi Luuk De Jong ha ribaltato la gara con una doppietta e Godin ha ristabilito la parità, tutto prima dell’intervallo. Con le vittoria nel 1985 e nel 1996 la Juventus riesce addirittura a portare in positivo il rapporto tra le finali di Champions perse e quelle vinte, e subito nell’edizione successiva si presenta l’occasione di rimontare quella statistica negativa.. La competizione è ormai diventata Champions League e cambiata nel formato, che prevedeva a quel punto una fase a gironi. Se le ere calcistiche vengono ricordate attraverso le loro squadre più forti, quella tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ’70 è senza dubbio da associare all’Ajax del calcio totale. Le cinque finali di Champions perse dal Bayern Monaco; Le cinque finali di Champions perse dal Bayern Monaco. Un rebus... Il trequartista della Roma, grazie al gol contro il Torino si aggiudica un record... Stilata la classifica dei migliori arbitri della storia del calcio. Il secondo gol arriva a 14 minuti dalla fine ma il successo olandese poteva essere anche più ampio. Poi per l’Italia 3 finali perse e tante delusioni. Quella volta, a decretare il successo giallorosso bastò un calcio di rigore di De Rossi per un fallo di Burdisso su Totti, che per la contusione decise di lasciare la battuta al suo secondo. Due finali di Champions perse Nonostante la sconfitta con la Lazio nell’ultimo atto della Coppa delle Coppe, Cuper viene chiamato dal Valencia. Dopo due sconfitte di fila nelle finali di Coppa dei Campioni, l’Inter riesce a vincere un altro titolo europeo, la sua prima Coppa Uefa. Negli anni ’90 i nerazzurri divennero esperti in quanto a finali e per poco non riuscirono a fare l’en plein. 1956/57 – Real Madrid-Fiorentina 2-0. Dopo l’ultimo successo datato 1996, la Juventus ha inanellato una striscia negativa di quattro finali consecutive perse, l’ultima di queste due anni fa contro il Barcellona. Fu di nuovo la Lazio infatti ad aggiudicarsi l’edizione 2009/10, inaugurando con un ko quella che sarebbe poi stata la stagione più felice della storia dell’Inter. La prima squadra capace di battere l’Inter in finale in una competizione europea – dopo le vittorie del 1963/64 e 1964/65- fu una underdog. Aspettando la finale tra Inter e Siviglia in programma venerdì a Colonia, ripercorriamo le quattro finali disputate dall'Inter in questa competizione, quando la denominazione era Coppa Uefa: 4 finali (tre con gare di andata e ritorno) e tre trionfi, nel 1991, 1994 e 1998. Basata su fondamenta solide, formate da Armando Picchi e da Giacinto Facchetti, l'ex tecnico dell'FC Barcelona Herrera aveva aggiunto all'Inter Luis Suárez, proveniente dalla Spagna, il brasiliano Jair e Sandro Mazzola mettendo in piedi una squadra che sarebbe passatta alla storia per il 'catenaccio'. Nella sfida tra i due generali Herrera – Heriberto e Helenio – ad avere la meglio furono infatti ancora una volta i torinesi, che grazie alla rete nel primo tempo di Menichelli alzarono la loro quinta Coppa Italia. Così la D’Amico a proposito della finale di Europa League raggiunta dai nerazzurri: “Sarebbe il primo trofeo dell’Inter da dieci anni”. Nella ripresa, però, un’incredibile rovesciata del difensore Diego Carlos ha trovato la sfortunata deviazione dello stesso Lukaku, miglior marcatore della stagione nerazzurra, che è costata ai suoi un’altra finale persa. COPPA DEI CAMPIONI 1963-’64, la […] Si andò dunque ai rigori, dove furono fatali gli errori dello stesso cileno e di Winter. Se nel biennio 1963/65 questa competizione non era ancora stata istituita, negli anni ’90 – quando l’Inter vinse per tre volte la Coppa UEFA – a disputarsi il titolo con il vincitore della Coppa dei Campioni era il vincitore della Coppa delle Coppe. Juventus, tutte le finali perse: sono 21 su 50 Champions League amara, 7 ko su 9 finali. A referto andarono infatti Charles, Cervato (due volte) e Sivori, oltre all’interista Bicicli. Nella storia della UEFA Champions League per sette volte le finaliste appartenevano alla stessa nazione: Spagna nel 1999-2000: Real Madrid e Valencia; una terza spagnola, il Barcellona, era in semifinale. 1966/67 Celtic FC - FC Internazionale Milano 2-1L'Inter aveva eliminato i campioni in carica del Real Madrid con un 3-0 complessivo nei quarti, poi in semifinale aveva avuto bisogno di uno spareggio per superare il PFC CSKA Sofia. UEFA.com rivive le passate quattro finali - due delle quali si sono chiuse con il trionfo. UEFA.com rivive le passate quattro finali di Coppa dei Campioni dell'Inter, due delle quali si sono chiuse con un trionfo, sempre sotto Helenio Herrera nel 1964 e l'anno successivo. Nel palcoscenico del Principato di Monaco, la squadra del neo-arrivato Benitez dovette infatti inchinarsi all’Atletico Madrid, che passò con le reti di Aguero e Reyes (al quale Jesus Navas ha dedicato la vittoria dell’Europa League di quest’anno). Rep segna subito di testa per gli olandesi. Il Bayern Monaco domani disputerà l’undicesima finale di Champions League della sua storia. L’1-0 lo trovò Sneijder, ma i rossoneri riuscirono nella ripresa a capovolgere l’esito dello scontro mandando a segno prima l’ex Ibrahimovic e poi Boateng. In nove finali disputate i nerazzurri sono usciti vincitori sei volte e ne hanno perse tre. La finale era ancora ad andata e ritorno e lo Schalke 04 rimandò l’appuntamento dei nerazzurri con il triplete ancora di qualche anno. Oltretutto, fu anche l’ultimo trofeo alzato dalla Roma fino ai tempi presenti. Tali marchi non possono essere utilizzati in nessun modo per scopi commerciali. Le prestazioni dei nerazzurri si legarono però troppo strettamente a quelle di Angelillo, oriundo argentino, che diede il meglio di sé nella prima parte della stagione, e vennero così sconfitti con un netto 4-1 dai bianconeri di Boniperti, che però non segnò. La prima finale europea dell’Inter, quella di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid, è all’insegna … Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati, Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Reddit (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), statistica tutto sommato positiva tra finali vinte e perse, Udinese-Benevento: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv, Roma-Cagliari: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv, Milan-Lazio: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv, Bologna-Atalanta: orario, probabili formazioni e dove vederla, Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare per la 14^ giornata, Inter, le combinazioni per la qualificazione agli ottavi di Champions League, Sparta Praga-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv, [VIDEO] Roma-Torino 1-3: gol e highlights della 12^ giornata di Serie A, Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare per la 13^ giornata, Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare per l’11^ giornata, [VIDEO] Lazio-Napoli 2-0: gol e highlights della 13^ giornata di Serie A, Genoa, è di nuovo piano B: come cambia la squadra con Ballardini, I 10 gol più veloci nella storia della Serie A, Napoli, la cessione di Milik diventa un rebus anche al fantacalcio, Mkhitaryan re dei record: nessun centrocampista in Europa ha fatto meglio, La classifica dei migliori arbitri di sempre: primo posto per Collina, Juventus, il rendimento di Cristiano Ronaldo dal dischetto, Top 11 all time: la formazione stilata da France Football, 5 curiosità su Maradona, tra vita privata e calcio, La classifica dei giovani più costosi secondo il CIES: c’è Kulusevski, La classifica delle squadre con più rigori a favore dalla stagione 2017/18, Tutte le squadre che hanno conquistato il triplete nella storia del calcio. La più fresca delusione nerazzurra è arrivata proprio in questa stagione, quando nel palcoscenico a porte chiuse di Colonia ha ceduto il passo al Siviglia, che con questa competizione ha evidentemente un feeling speciale (ha vinte quattro delle ultime sette edizioni, sei trionfi totali). All’andata, a Roma, i biancocelesti si imposero per 2-1 ribaltando con Nedved e Simeone il temporaneo vantaggio di Seedorf, mentre al ritorno l’Inter – che perse Ronaldo per un grave infortunio – non andò oltre lo 0-0. Dal 1992 sono 26 le finali disputate della massima competizione europea per club. Pierluigi Collina vince il... Cristiano Ronaldo sbaglia il rigore contro l’Atalanta, è il quarto errore dal dischetto con... Niente Pallone d’Oro nel 2020: France Football stila il Ballon d’Or Dream Team con... Genio del calcio, amante della bella vita e delle donne, ma anche uomo estremamente... L’osservatorio calcistico CIES ha stilato la classifica dei 100 giovani più costosi in Europa.... Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il famoso calcio totale olandese viene premiato quando Johan Cruyff sblocca il risultato al 2' della ripresa. Ciononostante, i rossoneri guidati da Niels Liedholm riuscirono a imporsi nella ripresa, quando andarono a segno prima Maldera e poi Braglia, condannando i loro cugini alla terza finale persa sulle quattro disputate nella competizione. L’occasione si ripresentò a inizio nuovo millennio, quando la Lazio vinse sia lo scudetto che la Coppa Italia e l’Inter si qualificò dunque proprio come finalista di coppa. Matuzalem e Rocchi misero la propria firma sul tabellino prima del 2-1 definitivo del nuovo acquisto Eto’o, appena arrivato per far posto a Ibrahimovic al Barcellona. Di fronte trovò la Lazio, che in quella stagione vinse anche il suo secondo storico scudetto, da affrontare in una doppia sfida. Inter, tutte le finali giocate tra Champions ed Europa League. UEFA Champions League - Finali precedenti: Inter - Notizie, Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 19 maggio 2010. 1957/58 – Real Madrid-Milan 3-2 (dts) Dopo aver vinto l’unica altra finale di Coppa Italia disputata (nel 1938/39), l’Inter si presentò alla sfida con la Juventus con la consapevolezza di affrontare una squadra forte, ma comunque tenuta a distanza di quattro lunghezze nella classifica di Serie A. Finali perse per club e per nazione Bisogna aggiornare il numero di finali perse per club e per nazione. Qui sfiora l’impresa. Con Roy Hodgson in panchina, l’Inter arrivò in quella stagione a giocarsi la Coppa UEFA dopo aver già messo in cassaforte lo scudetto e la Coppa Italia. Ecco l’elenco delle finali perse dal Benfica dopo la maledizione di Guttmann nel 1962: 1962/1963 – finale di Coppa Campioni persa, in rimonta, contro il Milan 1-2 (Eusebio e doppietta di Altafini). Io vorrei farvele ascoltare, una sorta di colonna sonora dal 1964 al 2010. INTER-JUVENTUS 2-3MARCATORI: pt 12' Douglas Costa; st 7' Icardi, 20' aut. Ripercorriamo la storia delle finali di Champions League perse dalla Juventus: sono ben 7 dal 1973 a oggi, l’ultima quella contro il Real Madrid di Ronaldo La finale di Champions League per la Juventus sta diventando un vero e proprio taboo. Inter, Europa League: le dieci finali dei nerazzurri in Europa: dalle Coppe Campioni di Herrera alla Uefa di Ronaldo al Triplete. Ecco tutte le finali della massima rassegna continentale raggiunte da squadre italiane. La Supercoppa italiana nacque a seguito della stagione 1987/88 e l’Inter riuscì già a conquistarla alla sua seconda edizione, dopo che la prima andò al Milan. E' proprio Mazzola ad aprire le marcature al Praterstadion di Vienna. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità. I nerazzurri hanno disputato dieci finali europee nella loro storia. L’Inter, nella finale di Rotterdam, si è semplicemente trovata dal lato sbagliato della storia. Dopo l’esonero di Maran, Ballardini è pronto a tornare per la quarta volta in... Rafael Leao da record, con i suoi 6,76 secondi supera Paolo Poggi. La vittoria dell’Europa League avrebbe portato la dirigenza e i tifosi dell’Inter e guardare con un occhio differente la stagione 2019/20, chiusa con il secondo posto in campionato dopo l’arrivo di Antonio Conte in panchina e un esborso notevole sul mercato. INTER-ROMA 1990-91 Gli anni ’70 e ’80 sono stati molto duri per i tifosi interisti. La storia subito successiva a questo ko, comunque, ha dato largamente ragione ai nerazzurri. Quello fu l’ultimo anno del primo Mancini sulla panchina nerazzurra, lo sostituì Mourinho che in quanto a finali fece indubbiamente un lavoro eccelso a Milano. Trib. La prima finale persa in Coppa dei Campioni dalla Juve risale alla lontana stagione 1972/73 e si tratta della finale contro l’Ajax, prima finale in questa competizione per i bianconeri. Le ultime cinque finali perse sono tutte marchio Champions League, 1997 1-3 contro il Borussia Dortmund, 1998 0-1 contro il Real Madrid, 2003 2-3 ai rigori contro il Milan, 2015 1-3 contro il Barcellona e infine 2017 1-4 contro il Real Madrid. Ecco a voi dunque le precedenti finali di Coppa Uefa dell’Inter. Ma in Coppa Italia, non ci non fu alcuna rivincita. UEFA.com rivive le passate quattro finali di Coppa dei Campioni dell'Inter, due delle quali si sono chiuse con un trionfo, sempre sotto Helenio Herrera nel 1964 e l'anno successivo. Tutte le finali del Milan Quella del 23 maggio ad Atene, sarà l'undicesima finale della coppa dei Campioni/Champions League del Milan. Barzagli, 42' aut. Una stagione decisamente travagliata quella che arriva solo due anni dopo il Triplete, nella quale i nerazzurri hanno visto succedersi sulla propria panchina Gasperini, Ranieri e infine Stramaccioni. Alla quarta finale in cinque anni, la squadra portoghese si trova in difficoltà su un campo pesante, e il gol di Jair due minuti prima dell'intervallo permette all'Inter, che aveva superato Rangers FC e Liverpool FC nei turni precedenti, di difendere con successo il trofeo. È un finale tutta italiana, contro la Roma. Come da copione in quelle stagioni, la Supercoppa 2007/08 vide scontrarsi Inter e Roma, campioni d’Italia contro campioni di coppa, vinta proprio contro i nerazzurri. In Europa o nelle competizioni nazionali, infatti, la squadra meneghina ha perso in totale ben 15 finali. Le statistiche elaborate della squadra Inter nelle coppe europee per club La parola UEFA, il logo UEFA e tutti i marchi che si riferiscono a competizioni UEFA, sono marchi registrati e/o copyright della UEFA. 22 Agosto 2020 Alle 15:39 . 1963/64 FC Internazionale Milano - Real Madrid CF 3-1La prima finale dell'Inter segna un cambio della guardia nel calcio europeo, dato che la squadra di Helenio Herrera supera un Real che aveva vinto le prime cinque edizioni della competizione. Sarebbe stato impossibile mettere il bastone tra le ruote ai lancieri di Kovacs, che aveva appena sostituito il leggendario Rinus Michels, campioni in carica destinati l’anno successivo a vincere addirittura la loro terza Coppa dei Campioni consecutiva (contro la Juventus). La stagione 2009/10 segna la quinta partecipazione dell'FC Internazionale Milano a una finale di Coppa dei Campioni, ma la prima dell'era UEFA Champions League che arriva dopo 38 anni di attesa. L'utilizzo di UEFA.com sta a significare l'accettazione dei Termini e Condizioni e delle Norme sulla Privacy. Successivamente vedremo anche le finali Champions perse dalla Juventus. Il racconto delle cinque di Champions e delle cinque di Europa League. ; nel 2013-2014: Real Madrid e Atlético Madrid, per la prima volta nella competizione si affrontano in finale due squadre della stessa città. 1971/72 AFC Ajax - FC Internazionale Milano 2-0L'Ajax aveva vinto la sua prima Coppa dei Campioni nel 1971 e si conferma troppo forte per l'Inter al De Kuip di Rotterdam. Nelle due stagioni precedenti la stessa finale si era risolta in favore dei meneghini, che comunque di lì in poi condannarono la Roma a diverse annate frustranti. Si rifaranno la stagione successiva, superando per 2-1 il Napoli. Contro l’altra squadra capitolina i nerazzurri persero – ancora tra andata e ritorno – l’edizione 2006/07, quella del post-calciopoli. Sembrava la possibilità perfetta per l’Inter di trovare la propria “vendetta” per quanto accaduto sei anni prima: quella nerazzurra era la squadra nota come la Grande Inter, e in quell’anno arrivarono le vittorie sia in campionato che in Champions League. C. ITALIA 1964/65, JUVENTUS-INTER 1-0 (29 agosto 1965) Nessun passo falso nell’epilogo della competizione, lo dimostra il quinto trionfo in altrettante finali di Coppa Italia . Bastarono poi cinque giornate alla dirigenza meneghina per sollevare Gasperini dal proprio incarico. A Colonia, invece, i nerazzurri hanno assistere mentre i giocatori del Siviglia alzavano l’ambita coppa davanti ai loro occhi, una situazione nella quale – nonostante una statistica tutto sommato positiva tra finali vinte e perse – si sono trovati diverse volte nel corso della storia del club. I PRECEDENTI fotogallery. Il terzo trionfo nerazzurro, però, non arriva perché Tommy Gemmell e Steve Chalmers segnano per un Celtic che schiera dieci giocatori nativi di Glasgow e che diventa la prima squadra britannica ad aggiudicarsi il trofeo. Nell’ultima stagione calcistica del XIX secolo, l’Inter di Lippi tornò in finale di Coppa Italia dopo aver portato a 3 il computo delle vittorie nella competizione. © Calciodangolo.com - Testata reg. Senza essere ancora mai riuscita a bissare il successo della stagione 1938/39, l’Inter tornò in finale di Coppa Italia nella seconda metà degli anni ’70 e ad attenderla trovò i concittadini del Milan, reduci da un’annata non particolarmente felice (in campionato finirono decimi, a tre soli punti dalla zona retrocessione). In quella finale, comunque, i giallorossi di Spalletti riuscirono nella straordinaria impresa di battere per ben 6-2 la squadra di Mancini nella prima delle due manches, rendendo quasi inutile la sfida di ritorno. 19/08/2020. La classifica... Fiorentina e Juventus sulle tracce di Milik, ma la cessione rimane bloccata. Aurelio Milani poi raddoppia un minuto dopo l'ora, anche se Felo ravviva le speranze madrilene al 70'; la seconda rete personale di Mazzola a 14 minuti dal termine permette però all'Inter di portare il trofeo in Italia. La finale si disputò stavolta in gara secca, ma l’esito non cambiò: a scamparla furono ancora una volta i giallorossi, che vinsero per 2-1 grazie alle reti di Mexes e Perrotta, a cui seguì il gol di Pelé che riaprì la gara. Tutti i nostri trionfi Le vittorie più belle, le squadre leggendarie, le coppe al cielo che si tinge di nerazzurro: i successi dell’Inter squadra per squadra nel nostro palmares Anche in quell’occasione, però, i capitolini ebbero la meglio: al gol-lampo di Robbie Keane risposero tre colpi di Lopez (due) e Mihajlovic; Farinos riaprì la disputa, Stankovic rimise due reti di distanza e Vampeta realizzò il definitivo 4-3. Fatto--ArtAttack 14:32, 23 mag 2010 (CEST) La Germania ha 8 finali perse e non 7. La storia delle finali europee dell’Inter si può raccontare da tanti punti di vista diversi. Nessuna come la Juve, che, con 7 finali di Champions perse, vanta un triste record, difficile purtroppo da eguagliare… 1) Belgrado 1973. Il primo incontro se lo aggiudicarono i tedeschi grazie alla rete di Wilmots (negli ultimi anni ct di Belgio, Costa d’Avorio e Iran), mentre nel secondo Zamorano appianò i conti. A margine del Premio Menarini, Arrigo Sacchi ha risposto ad una domanda sulle finali di Champions League perse della Juve: "La Juventus c’è andata vicina per due volte arrivando in finale Sei i trofei alzati, tre Champions. Non solo Champions ed Europa League, ma anche altre coppe e supercoppe tra le occasioni perse all’ultimo atto dalla squadra meneghina La vittoria dell’Europa League avrebbe portato la dirigenza e i tifosi dell’Inter e guardare con un occhio differente la stagione 2019/20, chiusa con il secondo posto in campionato dopo l’arrivo di Antonio Conte in […] Solo dopo il triplete del 2010, dunque, i nerazzurri hanno avuto l’occasione di arricchire la propria bacheca con una Supercoppa UEFA, ma l’hanno sprecata. Una citazione speciale va alla stagione 1970/71, quando i nerazzurri persero in finale il Trofeo Nazionale di Lega Armando Picchi, una competizione a quattro squadre che fu istituita dalla Lega nell’anno della scomparsa del capitano della Grande Inter. 1964/65 FC Internazionale Milano - SL Benfica 1-0L'Inter può giocare sul terreno casalingo di San Siro la seconda finale di fila seguendo le orme del Real e difendendo la corona europea contro il Benfica. Ciao a tutti amici nerazzurri questa è la nostra parodia sull'inno della Juve dopo la settima finale persa. Durante lo speciale post partita tra Bayern e Lione su Sky, infatti, Ilaria D’Amico e Paolo Condò hanno dato vita a un siparietto. Ancora contro una squadra della capitale arrivò la terza sconfitta nerazzurra in Supercoppa. Di: Francesco Domenighini. ... Al RheinEnergieStadion di Colonia finisce 3-2, l’Inter si vede scippare lo scettro di regina a un quarto d'ora dalla fine. Nonostante l’assenza di Luis Suarez, l’Inter era data per favoritissima e in un primo momento tenne fede a tali previsioni passando in vantaggio con un calcio di rigore di Mazzola, ma subì poi la rimonta degli scozzesi con le reti di Gemmel e Chalmers. Le sei finali vinte portano i trofei bis in Coppa dei Campioni, tre Coppa UEFA e una Champions League. Fu il primo di questi a disputare a fine estate la finale di Supercoppa contro i cugini milanisti, schierando per l’ultima volta Eto’o in una partita ufficiale prima del suo addio in direzione Anzhi. Neanche a dirlo, al tabellino si iscrisse ovviamente Johan Cruijff, che realizzò una doppietta nella ripresa condannando alla disfatta i nerazzurri di Invernizzi. Il Celtic Glasgow vinse infatti contro ogni pronostico la coppa dalle grandi orecchie contro una squadra ben più equipaggiata per il trionfo e che oltretutto era riuscita in semifinale a estromettere i campioni in carica del Real Madrid: la Grande Inter di Helenio Herrera. Infatti, nel rapporto fra finali perse e finali giocate, la più “perdente” non è più il Benfica (nonostante peggiori il suo bilancio con due finali perse di Coppa UEFA/Europa League) né tantomeno la Juventus (che migliora notevolmente riportandosi in perfetta parità con 6 finali vinte e 6 finali perse), ma l’Arsenal! Per la quarta volta consecutiva, nel 2007/08 a contendersi la coppa furono Inter e Roma. Finali con squadre della stessa nazione. Nel corso della storia i nerazzurri hanno vinto sei finali (due in Coppa dei Campioni, una in Champions League e tre in Coppa Uefa) e perse tre (due in Coppa dei Campioni e una in Coppa Uefa). Dopo la vittoria per 5-0 sullo Shakhtar, l’Inter raggiunge la decima finale europea. Dopo Inter - Bayern Monaco del 2010, il Bayern ha 4 finali perse e non 3. 1964/1965 – finale di Coppa Campioni persa per 1 a 0 contro l’Inter (Jair). Le ultime finali europee dell'Inter ... (in Coppa dei Campioni-Champions ne ha perse sette su nove).

Scuole Chiuse A Palermo Covid, Frasi Sull' Italia Coronavirus, Mulan Film Netflix, Pagamento Bonus Renzi Naspi Ottobre 2020, Tuta Inter 2020 Blu, Motogp Classifica 2013, Hotel Ascot, Riccione,